Check-Up Immobiliare - CERTO edilizia energetica

Check-Up Immobiliare

Check Up Immobiliare

Il Check up Immobiliare, come già dice il nome, è un documento che riporta gli esiti di vari “check”, ovvero un controllo completo sul vostro immobile, sia per quanto riguarda la conformità catastale che quella comunale.

Quando fai una ristrutturazione o un qualsiasi intervento sul tuo immobile devi presentare un insieme di documenti e seguire determinate procedure.

Il Check Up restituisce un quadro d’insieme di tutta la documentazione depositata e verifica la sua corrispondenza o meno con lo stato di fatto dell’ immobile, stato rilevato tramite  sopralluogo.

Probabilmente ti sarà capitato di toccare con mano la mole di pratiche burocratiche necessarie per  ristrutturare casa o effettuare anche piccoli cambiamenti al vostro immobile, e la molteplicità di documenti da presentare a enti diversi per comunicare o farsi autorizzare l’intervento.

Se consideri tutte le piccole o grandi variazioni che coinvolgono un immobile negli anni tra un passaggio di proprietà e l’altro, e i molteplici iter burocratici, capita spesso che possa esserci qualche intoppo o  svista da parte dei proprietari o dei loro tecnici.

Queste problematiche sono nodi che vengono sistematicamente al pettine. E sai quando questo succede? Solitamente nel momento di vendita o affitto di quell’immobile. E’ lì, infatti, che il proprietario, o il notaio, o l’agente immobiliare, va a verificare che sia tutto in regola e scopre che non lo è.

In questo quadro generale, dopo aver visto negli anni la difficoltà da parte dei privati o di chi li assiste nella vendita nel reperire la documentazione e nel ricostruire i passaggi burocratici riguardanti l’evoluzione dei loro immobili, abbiamo ideato l’espressione check up immobiliare, che sintetizza un servizio preciso che abbiamo ideato proprio per sopperire a questa difficoltà. Nel check up immobiliare provvediamo a raccogliere tutta la documentazione che riguarda l’immobile dal punto di vista catastale e comunale, a controllare che sia tutto aggiornato e coerente con lo stato di fatto, e nel caso non lo fosse suggeriamo al proprietario la via più semplice per rimettere in regola l’immobile.

Ma vediamo nello specifico tutti i documenti che analizziamo per fare il nostro check-up.

In un precedente post vi abbiamo parlato delle pratiche catastali, illustrandovi tutti i documenti necessari da consegnare all’Agenzia delle Entrate quando si apporta una variazione al proprio immobile.

Quando si eseguono dei lavori c’è l’obbligo di comunicare anche al Comune l’inizio dei lavori e di consegnare la nuova planimetria con le modifiche che verranno apportate all’immobile. Presso gli archivi comunali, oltre alla planimetria aggiornata del vostro immobile, viene inoltre conservata tutta una serie di documentazione che accompagna il vostro immobile dalla sua costruzione via via per tutta la sua vita:

– attestato di agibilità/abitabilità;

– conformità degli impianti tecnici presenti all’interno dell’unità immobiliare;

– eventuali sanatorie o condoni.

Ciò che spesso accade è di presentare la documentazione riguardante le modifiche apportate all’immobile solo al Catasto, dando per scontato che in questo modo la modifica verrà automaticamente integrata anche nella documentazione comunale. È invece obbligatorio presentare le pratiche edilizie degli interventi effettuati anche al Comune, poiché i due enti competenti non comunicano necessariamente tra loro. Nel caso in cui venga presentata la documentazione solo ad uno di questi enti (solo in Comune, o solo al Catasto) si crea di fatto una difformità e un’incongruenza che al momento della vendita o della locazione dell’immobile viene a galla e posticipa, o talvolta fa saltare del tutto la trattativa in corso.

Se avete effettuato degli interventi in questi anni e nel leggere il nostro post vi siete accorti che non avete presentato tutte le pratiche edilizie al Comune, non vi preoccupate! Una volta capito cosa c’è che “non va” nel vostro immobile attraverso un check up immobiliare potete allineare la documentazione comunale e catastale, mediante la presentazione di una pratica a sanatoria o di una variazione catastale. Ciò che vi consigliamo è di affidarvi sempre a tecnici qualificati che possano risolvervi il problema, evitando così spiacevoli sorprese nel momento in cui vogliate vendere o affittare il vostro immobile.

Non perderti le prossime novità del mondo dell’edilizia! Continua a seguirci. Iscriviti alla newsletter!

Se stai pensando di acquistare/vendere casa rivolgiti a noi.
Ci occupiamo di Check Up Immobiliare da oltre 6 anni
!
Per saperne di più visita la pagina apposita dedicata al servizio di Check Up Immobiliare.
Contattaci
 o chiedici un preventivo gratuito.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”)
(Privacy):

Elisabetta Venturi
Elisabetta Venturi
Ingegnere Edile-Architetto, mi occupo di progettazione, pratiche edilizie e Direzione Lavori.

Comments are closed.

Stai per comprare una casa da ristrutturare? Scarica la checklist con le domande da fare al sopralluogo.
Ci teniamo alla tua privacy.