Bonus mobili 2018: come funziona - CERTO edilizia energetica

Bonus mobili 2018: come funziona

bonus mobili 2018

L’anno scorso hai ristrutturato la tua casa o un’immobile di tua proprietà?
Hai finalmente acquistato la casa che ti piaceva e prima di andarci a vivere l’hai ristrutturata?

Ora che la tua vecchia casa è diventata come nuova perché non prender dei nuovi mobili?
E’ un’ottima idea! Lo sai perché?
Perché con l’approvazione della nuova legge di Bilancio 2018 il bonus mobili è stato prorogato!
E non c’è nessuna fretta! Hai tutto il 2018 per poter acquistare i mobili nuovi che hai già adocchiato sulle varie riviste.

Ma in cosa consiste il bonus? E quali vantaggi ti dà?

Il bonus mobili consiste in una detrazione del 50% sulla spesa che effettui per acquistare i mobili e gli elettrodomestici necessari per arredare la casa che hai appena ristrutturato.

Rientrano nella categoria tutti i mobili nuovi necessari per arredare l’immobile e gli elettrodomestici.

Nella guida dell’Agenzia delle Entrate si sottolinea spesso il termine “arredare”. Questo per sottolineare che elementi come pavimentazioni , porte e tende non rientrano nel bonus.

E lo sai che se fai un unico pagamento per mobili e spese di trasporto/montaggio puoi detrarre anche quelle spese?

Come sai negli ultimi anni c’è sempre più attenzione a consumare meno energia e per farlo un aiuto ci viene dalle etichette energetiche degli elettrodomestici che compriamo.

E’ per questo che se per l’elettrodomestico che acquisti è prevista l’etichettatura dovrai assicurarti che l’etichetta ci sia. Inoltre, per favorire il risparmio energetico gli elettrodomestici che acquisti dovranno essere di classe A+. L’unica eccezione riguarda i forni che possono anche essere soltanto di classe A.

Quali sono gli interventi per cui hai diritto al bonus?

Non tutti gli interventi ti permettono di accedere alla detrazione.
Se ad esempio avevi semplicemente ritinteggiato le pareti della tua casa non hai accesso al bonus. Questo intervento, infatti, è considerato come “manutenzione ordinaria”.

Gli interventi che ti permettono di usufruire del bonus mobili 2018 sono:

  • manutenzione ordinaria
  • ristrutturazione
  • restauro
  • risanamento conservativo

Qual è il periodo per cui puoi richiedere la detrazione?
Quello che riguarda le spese effettuate tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2018.

La detrazione non spetta solo a te ma anche a tua moglie/tuo marito. E grazie a un provvedimento dello scorso anno anche alla persona con cui convivi.

Fai attenzione, però, hai diritto a questa detrazione solo se acquisti i beni successivamente alla data in cui sono iniziati i lavori di ristrutturazione.

Riepilogando:

  • detrazione del 50% su acquisto, trasporto e montaggio di mobili nuovi ed elettrodomestici
  • detrazione valida sia per coniugati sia per conviventi

Il risultato? Avrai quei mobili nuovi che desideravi e dei nuovi elettrodomestici efficienti che ti aiuteranno ad abbassare i costi della bolletta.

Per avere un’idea più chiara del bonus mobili dai un’occhiata all’infografica ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Non vuoi perderti nessuna novità riguardo a detrazioni? Iscriviti alla newsletter e ogni settimana ti invieremo un’unica mail con tutte le novità più importanti del settore.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Scarica la guida: Andare a rogito senza pensieri
Iscriviti alla newsletter per scaricare la guida e rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy