APE: Sanzioni e Controlli - CERTO edilizia energetica

APE: Sanzioni e Controlli da parte della Regione

novità APE 2016 in E-R

Dal primo aprile di quest’anno (2016) sono iniziati i controlli sulla regolarità dell’APE in Emilia Romagna. I certificatori e i proprietari hanno l’obbligo di controllare che sia tutto in regola, per non rischiare di incorrere nelle sanzioni previste.

Il controllo degli APE – Attestati di Prestazione Energetica – avviene in due fasi:

1° Livello – Controllo Automatico dal sistema SACE e Accertamenti documentali

Gli APE subiscono un primo controllo quando sono ancora in uno stato di bozza.

Vengono effettuati dei controlli automatici “di coerenza” che assegnano ad ogni Attestato un punteggio che va da 0 a 100. Questi controlli verificano, per esempio, se la superficie in pianta dell’immobile è compatibile con il suo volume lordo, o se una classe energetica molto elevata è dovuta a scarsi rendimenti impiantistici o a muri e finestre obsoleti e non coibentati.

Per superare positivamente i controlli automatici il punteggio deve raggiungere un certo valore.
In caso contrario l’APE deve essere sottoposto a un secondo livello di controllo che prevede anche una verifica sul campo.


2° Livello – Controllo e Verifica sul Campo

La seconda fase di controllo è effettuata da un ispettore, ovvero un verificatore accreditato. La prima cosa che fa l’ispettore è  controllare la documentazione (lettera d’incarico, assicurazione professionale, archiviazione della pratica, fotografie dell’immobile, ecc..). Dopo esegue un secondo sopralluogo insieme al certificatore energetico che ha emesso l’APE ed esamina tutti i calcoli e le ipotesi fatte per la redazione dell’APE.

Se l’attestato non supera neanche questo livello di controlli allora ci sono delle gravi non conformità per cui il certificatore energetico viene multato con una sanzione che può andare dai 700 ai 4200 €.

novità APE 2016 in E-R

Quanti controlli sono previsti da parte della Regione?

Tutti i certificati verranno controllati automaticamente dal sistema SACE al momento della registrazione: circa 4.000 saranno le verifiche di tipo documentale e 1.500 quelle di secondo livello (verifica sul campo).

Questi tanto attesi controlli saranno fondamentali per valorizzare i tanti professionisti che lavorano bene, e segnalare quelli che rilasciano attestati energetici a prezzi molto bassi ma anche molto di qualità incerta.

Come sempre fai attenzione al tecnico a cui ti rivolgi: a volte un prezzo basso è sinonimo di una buona organizzazione (noi di CERTO edilizia ci teniamo molto a questa caratteristica), altre volte, invece, è segno di superficialità e scarsa professionalità.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

Sonia Subazzoli
Sonia Subazzoli
Ingegnere Edile, mi occupo di organizzazione e qualità aziendale, di incentivi fiscali e aspetti amministrativi, di marketing e comunicazione.

Comments are closed.

Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy