APE: quando è obbligatorio aggiornarlo? - CERTO edilizia energetica

Attestato di Prestazione Energetica: quando è obbligatorio aggiornarlo?

Attestato di Prestazione Energetica: quando è obbligatorio aggiornarlo?

quando è obbligatorio aggiornare l'APE

9 casi in cui è obbligatorio aggiornare l’APE

Torniamo a parlare di Certificazione Energetica.
E lo facciamo partendo da una domanda che ci viene posta nel momento dell’emissione dell’APE:
quando è obbligatorio aggiornarlo?

L’Attestato di Prestazione Energetica, o APE,  ha valenza 10 anni dalla data di rilascio del tecnico autorizzato. Ci sono, però, alcune eccezioni che rendono necessaria la rimessione anticipata dell’APE.
Abbiamo elencato i nove casi in cui è necessario richiedere l’aggiornamento della propria Certificazione Energetica.

APE: quando è obbligatorio aggiornarlo?

 

1. Ristrutturazione o riqualificazione, con interventi migliorativi che riguardino almeno il 25% della superficie esterna, quali:

  • isolamento del tetto;
  • isolamento termico “a cappotto”;
  • isolamento di porticati, verande…

Se effettui interventi di ristrutturazione come quelli appena elencati o semplicemente vuoi migliorare la prestazione energetica di casa tua devi richiedere un aggiornamento del Certificato Energetico.
L’aggiornamento dell’APE è obbligatorio. Effettuando, infatti, interventi di questo genere i consumi energetici cambiano, e la tua casa può rientrare in una classe energetica più alta.
Diverso è il caso di: una semplice ritinteggiatura, del rifacimento di intonaci, impermeabilizzazioni o finiture. Si tratta di casi in cui la prestazione energetica non cambia e quindi l’APE già emesso resta valido.

2. Sostituzione degli infissi

Quando cambi porte e finestre della tua casa hai l’obbligo di richiedere l’aggiornamento dell’Attestato di Prestazione Energetica. Gli infissi, infatti, sono un componente fondamentale per il calcolo della classe energetica.
Per questo motivo è importante saper scegliere la tipologia degli infissi dei nuovi infissi che permette il maggior miglioramento della prestazione energetica della tua casa.

 3. Sostituzione della caldaia, con modelli più recenti e con rendimenti più alti
Alcuni esempi:

  • Sostituzione di una caldaia atmosferica con una caldaia a camera stagna;
  • Sostituzione di una caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione.

Il rendimento della caldaia incide molto sul calcolo della prestazione energetica, dunque se fai interventi migliorativi o cambi il tipo di caldaia, devi far aggiornare l’APE.

4. Sostituzione della caldaia o del boiler per la produzione di acqua calda sanitaria con un modello più efficiente

Il processo di produzione dell’acqua calda sanitaria incide sull’efficienza complessiva dei consumi.
Il boiler è un componente che incide sulla classe energetica dell’immobile. Quindi se viene sostituito con uno migliore occorre aggiornare l’APE.

5. Modifica o sostituzione di componenti o apparecchi dell’impianto di riscaldamento o di produzione dell’acqua calda sanitaria

Alcuni esempi :

  • sostituzione del vecchio termostato con uno più preciso o sensibile, in grado di rilevare variazioni di temperatura anche minime;
  • installazione valvole termostatiche;
  • sostituzione di termoconvettori o radiatori con modelli più efficienti.

In tutti i casi in cui un componente o un’apparecchiatura che fa parte dell’impianto termico viene sostituita con un sistema più performante o efficiente cambia la prestazione energetica dell’edificio.
Di conseguenza cambia la classe e il “vecchio” APE va aggiornato.

6. Installazione di sistemi e dispositivi per il controllo e la gestione degli edifici (BACS)

  • sonde di rilevamento delle temperature;
  • sonde di rilevamento della presenza degli occupanti dei vari ambienti;
  • centraline di regolazione programmabili anche da remoto.

Tutti i dispositivi di domotica installati  nella tua casa possono migliorare notevolmente la sua prestazione energetica e ridurre i consumi. Infatti, questi dispositivi intelligenti, sono capaci di rilevare fonti di colore esterne o interne e utilizzarle per riscaldare passivamente la casa, ovvero senza l’uso di impianti.
Inoltre, alcuni dispositivi altamente sensibili riescono a rilevare anche la presenza di persone in un ambiente. Avendo rilevato la presenza di una persona, se la temperatura risulta bassa viene automaticamente attivato il riscaldamento.
Allo stesso modo quando non sono presenti persone l’impianto di riscaldamento viene spento automaticamente per evitare sprechi inutili di energia.

7. In mancanza della regolare manutenzione della caldaia

I controlli annuali alla caldaia, ad opera di un tecnico, sono obbligatori per legge (Decreto Ministeriale del 10 Febbraio 2014).
Ma questo non è l’unico buon motivo per effettuare i controlli.
Quando chiami il tecnico per controllare la caldaia, lui pulisce anche l’impianto così da non far variare l’efficienza della caldaia, mantenendo i consumi invariati. Se, infatti, l’efficienza della caldaia inizia a diminuire l’APE, già emesso,  perde la sua validità e va aggiornato.

8. Modifica dei dati catastali dell’immobile, ad esempio in seguito a una variazione catastale

Quando vengono fatte modifiche a livello catastale è obbligatorio richiedere l’aggiornamento della Certificazione Energetica. Ad esempio, se viene modifichi il subalterno, il numero civico o anche semplicemente il numero dell’interno del tuo appartamento l’APE va revisionato.

9. Modifica della destinazione d’uso

Nel caso in cui decidi di cambiare la destinazione d’uso, ad esempio da appartamento a ufficio, devi prevedere anche la revisione della Certificazione Energetica, poiché cambiano i parametri di calcolo della classe energetica.

Ricorda che, se hai effettuato uno degli interventi sopra elencati l’Attestato di Prestazione Energetica della tua casa non è più aggiornato. Dunque se non vuoi incorrere nelle sanzioni previste dalla legislazione vigente devi chiedere ad un tecnico qualificato di fare una revisione del Certificato Energetico,

Non perderti le prossime novità del mondo dell’edilizia! Continua a seguirci. Iscriviti alla newsletter!

E se ti serve un APE rivolgiti a noi. Ci occupiamo di Attestati di Prestazione Energetica da oltre 6 anni!
Finora ne abbiamo consegnati più di 3000! Acquista il tuo APE con un click nel nostro negozio online!
 Contattaci o chiedici un preventivo gratuito.

 

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

Emanuele Pifferi
Emanuele Pifferi
Ingegnere Edile, Responsabile Tecnico, mi occupo inoltre delle certificazioni e diagnosi energetiche

Comments are closed.

Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy