Detrazioni fiscali 2019: prorogato l'ecobonus - CERTO edilizia energetica

Detrazioni fiscali 2019: prorogato l’ecobonus

Detrazioni fiscali 2019: prorogato l’ecobonus

detrazioni fiscali 2019

Aggiornamento del 19 Febbraio 2019

La prima scadenza per presentare tutte le spese effettuate per le ristrutturazioni dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 non è più il 21 Febbraio 2019. È stata spostata al 1° Aprile.
La scadenza era stata fissata per Febbraio perchè il sito dell’ENEA  a cui comunicare le spese è andato online soltanto a Novembre.

Le novità della Legge di Bilancio 2019

È di pochi giorni fa la notizia dell’approvazione della Legge di Bilancio 2019.
Tante le novità come l’introduzione della flat tax e la possibilità di rientrare nel regime forfettario
anche per chi ha ricavi fino a 65.000 euro all’anno.
Ma parliamo delle novità che riguardano la tua casa.

Molte delle detrazioni fiscali valide per il 2018 sono state, infatti, prorogate al 2019 e anche oltre.

Bonus ristrutturazione casa 2019

Prendere la decisione di ristrutturare casa non è mai facile sia per il tempo necessario per eseguire i lavori sia per il denaro da investire.
Ma forse con le detrazioni prorogate per il 2019 sarà più semplice buttarsi nell’avventura di ristrutturare casa.

Hai finalmente deciso di ristrutturare casa? O hai deciso di trovare un compromesso, ovvero comprare una casa più datata per poi ristrutturarla?
In ogni caso, sappi che sei ancora in tempo per ristrutturare casa ed approfittare della detrazione del 50%.
Il limite di spesa per accedere alla detrazione è di 96.000 euro. La detrazione IRPEF ti verrà restituita in 10 quote annuali di uguale importo.
Ricorda che hai tempo fino al 31 dicembre 2019 per effettuare la ristrutturazione e che dal 2018 è obbligatorio fare la comunicazione all’ENEA anche quando fai una ristrutturazione.
La prima scadenza per la comunicazione è stata fissata per il 21 Febbraio 2019.

Bonus mobili 2019

La nuova legge proroga anche il bonus mobili: se fai una ristrutturazione puoi avere una detrazione del 50% sull’acquisto dei mobili e di alcuni elettrodomestici.
Il tetto di spesa è di 10.000 euro.

Bonus verde 2019

Una delle novità della Legge di Bilancio 2018 è stata il bonus verde.
Questo bonus ti permette di detrarre fino al 36% se intervieni sul verde di balconi, giardini e terrazzi. Il tetto di spesa è di 5.000 euro.

Tra le modifiche del 2018, confermate per il 2019, c’è il bonus per l’installazione di finestre ed infissi che dà la possibilità di detrarre fino al 50% delle spese che possono ammontare ad un massimo di 5.000 euro.

Sismabonus: cambiano le detrazioni

Confermato anche il sismabonus. Per approfittarne hai ancora altri 2 anni. La proroga, infatti, è per il 31 dicembre 2021.
Accedono al bonus gli immobili che si trovano nelle zone sismiche 1, 2 e 3.
Se con gli interventi di adeguamento il rischio sismico si abbassa di

  • una classe la detrazione è del 70%
  • due classi, la detrazione è dell’80%

Nel caso dei condomini, poi, c’è la possibilità di aprire un unico cantiere e di accedere insieme a
ecobonus e sismabonus. Aumentano, in questo caso, i valori delle detrazioni per sismabonus.

Puoi accedere al bonus entro il 2021 per una spesa fino a 96.000. Un’altra novità è che riceverai la detrazione in 5 anni anziché 10.

Ecobonus 2019

Fino al 31 dicembre 2019 puoi ancora decidere di cambiare la tua vecchia caldaia con una nuova a condensazione o di coibentare il sottotetto.
Ognuno di questi interventi, infatti, rientra negli interventi di riqualificazione energetica che ti danno accesso alle detrazioni fiscali del 65%.

Continuano le detrazioni del 50% per i seguenti interventi:

  • acquisto e posa in opera di finestre, inclusi gli infissi e le schermature solari
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

L’unica cosa a cui fare attenzione prima di iniziare un intervento è essere sicuri che verranno raggiunti i parametri fissati dall’ENEA.
Prima di iniziare un intervento, quindi, è meglio chiedere una consulenza ad un tecnico.
Poi ti basta trovare una ditta per l’esecuzione dei lavori e consegnare al tecnico tutti i documenti necessari per fare la richiesta di detrazione all’ENEA.

Noi ci occupiamo di detrazioni del 65%, e non solo, da oltre 8 anni.
Ci occupiamo anche di sismabonus, abbiamo già fatto alcuni lavori in provincia di Bologna in collaborazione con il nostro strutturista di fiducia.
Contattaci e potremo aiutarti a valutare la convenienza economica e la fattibilità dell’intervento che vuoi eseguire sulla tua casa.

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle novità dell’edilizia e ricevere consigli per la tua casa iscriviti alla newsletter.

 

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”)
(Privacy):

Sarah Saccullo
Sarah Saccullo
Con un bagaglio di cultura edile in testa racconto l’edilizia come farebbe un amico che cerca di dare un buon consiglio. Curiosa per natura e, inevitabilmente, attratta dalle novità. Progetto strategie di marketing, pianifico come metterle in pratica e racconto le aziende nei testi dei loro siti.Le mie passioni sono: l’architettura, l’arte e la bakery.

Comments are closed.