Interventi di edilizia libera: le faq - CERTO edilizia energetica

Interventi di edilizia libera: le faq

Interventi di edilizia libera: le faq

faq interventi di edilizia libera

Le risposte alle domande che ti sei fatto più spesso sul glossario di edilizia libera

Il 2 marzo è entrato in vigore il glossario delle attività di edilizia libera. Da quel momento, l’elenco dei 54 lavori che puoi fare senza alcun titolo abilitativo e senza obbligo di comunicazione ad enti, è valido per tutte le regioni d’Italia.

Il glossario fornisce molte informazioni riguardo ai lavori che puoi fare : in quale categoria di intervento rientra e cosa sei autorizzato a fare (riparazione, sostituzione, smaltimento…). In molti punti è, però, poco chiaro.

Così abbiamo raccolto le info che abbiamo ottenuto per rispondere alle domande di alcuni nostri clienti e alcune fornite direttamente dal Comune di Bologna.

1) D. Dietro casa mia c’è un grande giardino. Vorrei costruire un pergolato in modo da organizzare delle cene estive con gli amici. Devo presentare una richiesta di autorizzazione paesaggistica?

R. Prima dell’entrata in vigore del glossario, la costruzione di pensiline su edifici esistenti, con aggetto < 1,50 ml, di pergolati, di gazebo totalmente aperti e senza copertura era inserita nel RUE di Bologna sotto la categoria di manutenzione straordinaria ed era necessario presentare pratiche come la CILA e la SCIA. Con l’entrata in vigore del glossario la costruzione di un pergolato rientra tra le attività di edilizia libera. Anche in questo caso è comunque bene fare attenzione a dove collocarlo e alle dimensioni.

 

2) D. Nel giardino dietro casa mia ho costruito un pergolato. Adesso che è arrivata l’estate e il sole tramonta molto tardi mi piacerebbe avere un po’ di ombra. Per farlo vorrei installare una pergotenda. Posso considerarlo un intervento di edilizia libera?

R. Si l’intervento di installazione della pergotenda rientra tra i 54 interventi contenuti nel glossario.
Però, fai attenzione. Il glossario non dà la definizione esatta di “pergotenda”. Se non stai attento, infatti, rischi di realizzare qualcosa di completamente diverso, esempio u a tettoia. Per costruire una tettoia c’è bisogno di avere un titolo abilitativo. Per evitare di perdere tempo e denaro ti conviene riferirti al tecnico locale in modo che ti possa dare le indicazioni (misure e materiale) per realizzare la tua pergotenda. Dai un’occhiata al nuovo portale, DRU, del Comune di Bologna per cpaire cosa si intende per pergotenda e quali caratteristiche deve avere.

 

3) D. E se nello stesso giardino volessi, invece, costruire un box per gli attrezzi. Potrei farlo liberamente?

R. Questo intervento è contenuto nel glossario dunque si può considerare di “edilizia libera”. A condizione che : lo realizzi nell’area di pertinenza della tua casa e che rispetti le indicazioni delle Schede Tecniche di Dettaglio E8.2 del RUE.
Un’altra cosa a cui devi fare attenzione è che non ci siano vincoli paesaggisti. In quel caso dovresti richiedere un’autorizzazione paesaggistica che può essere ordinaria o semplificata a seconda del tipo di vincolo.

 

Hai ancora dubbi su degli interventi che vorresti fare? Contattaci.
Consulteremo la normativa e sapremo dirti se l’intervento può essere considerato di “edilizia libera”.

Se non vuoi perderti nessuna novità iscriviti alla newsletter.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy