Occupazione di suolo pubblico - CERTO edilizia energetica

Occupazione di suolo pubblico

Occupazione di suolo pubblico

occupazione di suolo pubblico

Oggi ti vogliamo parlare delle problematiche che vanno al di là dell’edilizia:

  • passo carrabile
  •  occupazione suolo pubblico

I documenti necessari per l’occupazione del suolo pubblico

Il passo carrabile

A cosa serve?
Permette  di aprire  un accesso o passo carrabile su una strada comunale.

Dunque i casi in cui viene autorizzata in tutti sono quelli in cui è necessario il transito di veicoli tra una strada pubblica e uno spazio privato. Si tratta di passo carrabile anche quando si parla di accesso ad una strada privata ad esclusivo uso privato.

Tra i casi più comuni troviamo il transito da strada comunale verso: l’interno di una proprietà confinante, cortili, autorimesse, parcheggi, distributori di carburante.

Le spese per la realizzazione e il mantenimento dell’area adibita a passo carrabile ricadono sul titolare dell’autorizzazione. I lavori devono, inoltre, essere realizzati entro il termine indicato nell’autorizzazione.

Tipologia di passo carrabile

Il passo carrabile può essere:

  • leggero
  • pesante
  • a raso

La tipologia viene decisa dall’ufficio comunale che rilascia l’autorizzazione, in base alle peculiarità del singolo caso.

Documentazione e tempistiche

Per poter avere un passo carrabile è necessario presentare la richiesta di autorizzazione per il cartello .
La richiesta va presentata: sia che si tratti di ricevere un nuovo cartello sia che si tratti di modificare quello esistente. Il tempo  di rilascio dell’autorizzazione  è di 90 giorni.

Tra i documenti da allegare alla richiesta di autorizzazione vi è il progetto redatto e firmato da un tecnico abilitato.

Tieni presente che se desideri mettere una recinzione, sia che si tratta di una semplice rete metallica sia che si tratti di un vero e proprio cancello, questo viene considerato come un lavoro edile complementare.Devi, quindi,  far produrre a un tecnico un documento apposito che va presentato in Comune  insieme a quelli già elencati.

Se ,però, il passo carrabile che intendi realizzare non rientra nei casi standard ti conviene presentare, ancor prima della richiesta di autorizzazione, una richiesta di parere preventivo al Comune.

L’approvazione che riceverai non equivarrà, però, a un parere favorevole per quanto riguarda l’autorizzazione.

Il cartello

Il cartello ti verrà consegnato dopo che avrai comunicato la fine dei lavori e pagato il canone per l’occupazione del suolo.

L’occupazione del suolo, però, è una tematica che richiede una trattazione a parte.

L’occupazione di suolo comunale

Si distingue tra 4 tipi di occupazione del suolo:

  • Occupazione inferiore a 6 ore
  • Occupazione superiore a 6 ore
  • Occupazione temporanea per lavori (es. scavi)
  • Occupazione temporanea per motivazioni commerciali (es. esposizione merce)

L’occupazione può essere:

  • permanente, se il periodo è pari o superiore all’anno
  • temporanea, se inferiore all’anno.

Prendiamo, ad esempio, il caso in cui tu debba fare un trasloco o quello in cui viene deciso di ritinteggiare la facciata del condominio in cui vivi.

La concessione per l’occupazione di suolo pubblico  superiore alle 6 ore per:

  • potatura alberi o traslochi
  • cantieri edili e passi carrabili temporanei

deve essere chiesta, dal legale rappresentante o dal titolare dell’impresa che eseguirà i lavori.

Nel caso di cantieri edili e stradali l’occupazione è da intendersi sempre temporanea e può essere prorogata, dietro richiesta, due sole volte a seguito della presentazione di idonea documentazione tecnica da parte della direzione lavori. La domanda va presentata utilizzando i moduli in distribuzione presso le sedi degli Uffici a rilasciare la concessione.

Ma c’è un’altra tipologia di occupazione del suolo: il dehor.

Il dehor

Hai presente quei tavolini in aree chiuse all’aperto poste davanti ad alcuni bar?
Ecco quello è un esempio di dehor!
Il dehor è, infatti, costituito da elementi mobili che permettono di delimitare e arredare gli spazi esterni di attività commerciali per il ristoro.

Tre anni fa il Consiglio Comunale di Bologna ha approvato il “Regolamento dell’occupazione di suolo pubblico per spazi all’aperto annessi a locali di pubblico esercizio di somministrazione” (cd. dehors).

Secondo il Regolamento la concessione può essere rilasciata esclusivamente a pubblici esercizi dotati di servizi igienici a disposizione del pubblico anche se posti al di fuori dell’ esercizio.

Hai un bar e con l’arrivo dell’estate stai pensando di realizzare anche tu un dehor?
Continua a seguirci!A breve scriveremo un nuovo post su documenti e tempistiche necessarie per poter richiedere per il dehor, raccontandoti il caso esempio di un posto che sicuramente conosci.

Insomma da questa trattazione generale avrai capito che quando si tratta di occupazione comunale è bene essere informati e seguiti. Seguiti da un tecnico che conosca le norme del tuo Comune . L’aiuto di un tecnico per preparare e poi presentare la documentazione corretta ti eviterà di perdere tempo nella ricerca delle info e ti permetta di procedere senza intoppi.

Come sai ci occupiamo di edilizia. Sappi, però, che ci occupiamo anche di pratiche come quelle citate sopra.
Non esitare a contattarci per avere info o toglierti dei dubbi.  Chiamaci o chiedici un preventivo gratuito.
Siamo qui, pronti a rispondere alle tue richieste.

Per non perderti nessuno dei nostri nuovi post: iscriviti alla newsletter!

E se non lo sai ancora, abbiamo uno shop online in cui trovi tutte le info sui nostri servizi. Corri a visitarlo!

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Scarica la guida: Andare a rogito senza pensieri
Iscriviti alla newsletter per scaricare la guida e rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy