Se rifaccio il bagno ho diritto alla detrazione? - CERTO edilizia energetica

Se rifaccio il bagno ho diritto alla detrazione?

Se rifaccio il bagno ho diritto alla detrazione?

diritto alla detrazione se rifaccio il bagno

“Se rifaccio il bagno posso arredare il bagno usufruendo della detrazione del bonus mobili 2018?”
Ti sembrerà una domanda un pò bizzarra
Eppure è quello che la nostra cliente, Anna, ci ha chiesto proprio qualche giorno fa.
Rispondere a questa domanda non è nè semplice né banale.
Ti anticipiamo che la risposta è “sì” e ti spieghiamo perché e come fare.

In cosa consiste il bonus mobili 2018

Come ti abbiamo raccontato in un articolo di febbraio, proprio sul bonus mobili 2018,la Legge di Bilancio 2017 ha confermato la possibilità di detrarre il 50% dell’Irpef per quanto riguarda le spese che hai sostenuto per acquistare mobili e grandi elettrodomestici.

La stessa guida sottolinea che: “ L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2018, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento
di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2017.”

Puoi usufruire dell’agevolazione anche per arredare una camera, o meglio , un ambiente che non stai ristrutturando. Per dirla in modo pratico, se stai ristrutturando la tua casa senza, però, toccare la camera da letto, puoi comunque avere la detrazione per l’acquisto dei mobili di quella stanza.

Per poter accedere alla detrazione devi, però, dimostrare che stai realmente facendo dei lavori. Per far questo ti basta presentare il titolo abilitativo, ovvero la pratica edilizia oppure la comunicazione preventiva dell’ASL , quando è obbligatoria. Se i lavori che stai facendo non intervengono sulla struttura della tua casa ti basta presentare la dichiarazione sostitutiva di notorietà.

Interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria

Tra gli interventi edilizi che ti permettono di avere la detrazione c’è anche la manutenzione straordinaria per singoli appartamenti, fatta eccezione per : tinteggiatura di pareti e soffitti, sostituzione di pavimenti,
sostituzione di infissi esterni, rifacimento di intonaci interni.
I lavori di manutenzione straordinaria che danno diritto al bonus sono:

  • installazione di ascensori e scale di sicurezza
  • realizzazione dei servizi igienici
  •  sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infisso
  • rifacimento di scale e rampe
  • realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate
  • costruzione di scale interne
  • sostituzione dei tramezzi interni senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare

Gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi solo se riguardano parti comuni di edifici residenziali.

Ed è qui che sta il nocciolo della questione. Anna non vuole fare ristrutturare l’intero appartamento ma semplicemente sistemare il bagno, che, ormai dopo tanti anni, fa acqua da tutte le parti nel vero senso della frase!
Attenti, vuole sistemarlo non rifarlo da capo.

Se rifai il bagno puoi accedere alla detrazione del bonus mobili 2018

Se, però, andiamo a sbirciare nella circolare 3E dell’Agenzia delle Entrate
Anna ha diritto alla detrazione se integra la sistemazione del bagno con

interventi maggiori per i quali compete la detrazione d’imposta in forza del carattere assorbente della categoria di intervento “superiore” rispetto a quella “inferiore” (cfr. circolare n. 57 del 1998), come nel caso, ad esempio, del rifacimento integrale degli impianti idraulici del bagno, con innovazione dei materiali, che comporti anche la sostituzione dei sanitari.

Anna aveva già deciso di rifare l’impianto idraulico e quello elettrico del bagno. Dunque il rifacimento totale dell’impianto viene riconosciuto come intervento di “manutenzione straordinaria”, e quindi “superiore” .La sistemazione, non totale ma solo in parte, del bagno diventa l’intervento “inferiore”. Quindi Anna può tranquillamente arredare il soggiorno e avere la detrazione Irpef prevista dal bonus mobili.

Vuoi ricevere conoscere altre storie come queste che ti aiutano a risparmiare sui lavori di casa? Iscriviti alla newsletter.

Se, invece, anche tu, come Anna, hai bisogno di un consiglio scrivici o chiamaci. Ti daremo la risposta che cerchi e ti aiuteremo a fare la pratica di detrazione.
Ci occupiamo di pratiche di questo tipo da più di 6 anni!

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/2003 (Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy