Lavori di ristrutturazione a Bologna per accedere alle detrazioni - CERTO edilizia energetica

Lavori di ristrutturazione a Bologna per accedere alle detrazioni

Lavori di ristrutturazione a Bologna per accedere alle detrazioni

finestra-piantine

La legge di Bilancio 2020 ha prorogato molte delle detrazioni fiscali a cui puoi accedere per aver fatto degli interventi sulla tua casa e dal 2021 alcune di queste cambieranno, si abbasserà la percentuale e la spesa massima su cui viene fatto il calcolo.

I lavori di ristrutturazione, per esempio, ti permettono di accedere a detrazioni fiscali del 50% da calcolare su una spesa massima di 96.000 euro. Una parte dei soldi spesi per i lavori ti tornerà indietro in 10 rate annuali di uguale importo.

Vediamo insieme alcuni degli interventi per cui puoi accedere alle detrazioni fiscali, come fare e a cosa fare attenzione.

Elenco alcuni dei lavori di ristrutturazione che danno diritto a detrazione:

  • Trasformare un balcone in veranda
  •  Apertura di nuove porte e finestre
  • Rifare il bagno

Trasformare un balcone in veranda

L’intervento di cui parla la guida ufficiale dell’Agenzia riguarda il balcone. A Bologna, però, sono davvero poche le zone in cui puoi chiudere un balcone e si tratta di un intervento di “nuova costruzione”. Una differenza che permette di capire al volo se quella che vuoi trasformare in una veranda è una loggia o un balcone: la loggia è definita sul RUE come un “elemento edilizio praticabile coperto”.

Una volta che hai verificato che hai una loggia devi comunicare a un tecnico dove si trova la casa in modo che possa controllare se il RUE permette di fare questo intervento. Si tratta di una consulenza che noi forniamo gratuitamente. Solitamente chiediamo l’indirizzo e se chi ci contatta non è sicuro che la sua sia una loggia ci facciamo inviare una foto. In pochissimo tempo riusciamo a farti sapere se puoi trasformare la tua loggia in una veranda.

Ti consigliamo di affidarti a un tecnico quando fai delle modifiche alla facciata per evitare di creare un abuso edilizio. Noi tecnici, infatti, non controlliamo solo che l’intervento sia fattibile ma anche che non ci siano vincoli – di tipo documentale, storico, o paesaggistico – per evitare che tu debba pagare sanzioni molto pesanti e, in alcuni casi, ripristinare, ovvero andare ad eliminare l’intervento fatto. In sostanza potresti essere costretto a spendere molti soldi, inutilmente.

Apertura di nuove porte e finestre

Aprire una nuova porta o finestra è un intervento complesso perché prima di iniziare bisogna fare molte verifiche. La prima cosa da fare è capire se il muro su cui vuoi intervenire è portante o si tratta di un semplice divisorio. Sembrerebbe una cosa semplice ma non lo è ed è meglio non fidarsi troppo del proprio istinto, o di qualche indicazione trovata qua e là. Basta contattare un tecnico.

Noi, solitamente, preferiamo fare una bella chiacchierata con chi ci contatta per capire, innanzitutto, se l’intervento è fattibile. Ci facciamo dire l’indirizzo e ci facciamo inviare una planimetria per dare un primo parere. Poi se decidi di farti seguire da noi veniamo a fare un sopralluogo per confermarti che di che tipo di muro si tratta e spiegarti quali pratiche edilizie servono. Spesso, infatti, negli anni vengono fatte delle modifiche senza, però, comunicarle all’Agenzia delle Entrate per aggiornare la planimetria catastale. Se vuoi farti un’idea dai un’occhiata all’articolo in cui abbiamo approfondito l’argomento “abbattere un muro: costi e permessi”.

 

Rifare il bagno

Spesso, la ristrutturazione inizia dal bagno che è forse una delle stanze in cui si sente di più il bisogno di fare delle modifiche, soprattutto, dopo molti anni che si vive nella stessa casa. Ma non sempre i lavori che fai ti permettono di accedere alle detrazioni fiscali. Prima di iniziare, infatti, devi chiederti se quello che vuoi fare è un semplice restyling o una vera ristrutturazione. Non basta, infatti, sostituire i sanitari o ritinteggiare. Perché l’intervento sia di ristrutturazione devi sostituire l’impianto o rimuovere il vecchio pavimento.

Anche in questo caso ti consigliamo di contattare un tecnico. Noi, siamo sempre disponibili a consigliare al meglio i nostri clienti sugli interventi più urgenti da fare nel ristrutturare il bagno perché sappiamo che si può arrivare anche a spendere tanto e che non sempre si ha un budget abbastanza grande a disposizione.

Speriamo di averti aiutato a fare chiarezza sugli interventi che ti permettono di accedere alle detrazioni fiscali del 50% per ristrutturazione.

Ci occupiamo di pratiche edilizie – catastali e Comunali –, e di ristrutturazioni, dal 2011.

Contattaci pure come più preferisci per parlare insieme a uno dei nostri tecnici degli interventi che vorresti fare per capire se puoi fare richiesta del Superbonus 110% per riqualificare il tuo condominio. Se hai già le idee chiare e vuoi ricevere un nostro preventivo compila il form in basso con i tuoi dati e la tua richiesta.

Puoi contattarci anche se l’intervento che vorresti fare è l’installazione di un cappotto termico sulla facciata del tuo condominio. CERTO, infatti, fa parte di Gruppo EDEN, una ESCo certificata che permette la cessione del credito per interventi di riqualificazione energetica sui condomini.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”)
(Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Cambi casa? Scarica le domande da fare alla prima visita.
Ci teniamo alla tua privacy.