PUG: quanti Comuni l'hanno già adottato? - CERTO edilizia energetica

PUG: quanti Comuni l’hanno già adottato?

PUG: quanti Comuni l’hanno già adottato?

quanti comuni hanno adottato il PUG

Il 19 Dicembre del 2017 è stata approvata la legge Regionale n° 24/2017 contro il consumo si suolo a saldo zero.
Con l’introduzione di questa legge l’Emilia Romagna ha fatto un grande passo verso un futuro in cui si costruirà meno e si farà più attenzione al verde e alla rigenerazione di quello che è già stato costruito. Con la nuova legge il consumo di suolo è passato dall’11 al 3%.
Restano fuori da questa limitazione le opere pubbliche e i parchi, gli insediamenti strategici e gli ampliamenti di attività produttive già presenti.

La nuova legge, inoltre, per continuare l’intento nazionale di semplificazione della materia edilizia, ha previsto:

  • un unico piano urbanistico regionale (PTR)
  • che ogni Comune sostituisca gli attuali PSC (Piano Strutturale Comunale) e RUE (Regolamento Urbanistico Edilizio) con il PUG, un unico piano a livello comunale

La legge è entrata in vigore il 1° Gennaio dell’anno scorso.
A un anno di distanza da quel 1° Gennaio l’Ordine degli Ingegneri di Bologna ha organizzato un incontro per parlare dello stato di attuazione della legge, ovvero per dirci quanti Comuni sono in regola con i nuovi obblighi di legge. La scadenza ultima per i Comuni per l’adeguamento è fissata per il 1° Gennaio 2021.

L’ Assessore Regionale Raffaele Donini, nel suo intervento alla conferenza, ha spiegato che:

  • il Comune di Cervia si è già adeguato costituendo un suo PUG
  • quasi tutti i Comuni stanno costituendo gli uffici di piano e sono pronti ad avviare il PUG entro il 2020
  • il consumo di suolo non è aumentato rispetto agli anni precedenti
  • entro il 2020 partiranno i cantieri per la rigenerazione urbana
  • si stanno acquisendo competenze e risorse per realizzare il PTR, piano regionale strutturale di rigenerazione urbana

Il Comune di Cervia è il primo della Regione che ha avviato un suo ufficio di piano con consulenti esterni ed è riuscito a passare dall’avere due piani, PSC e RUE, ad uno solo, il PUG.
Il tutto è stato fatto in meno di 18 mesi e ha permesso di iniziare a diminuire il consumo di suolo, c’è stato, infatti, una diminuzione del 44% rispetto alle previsioni di legge.
Sono stati risparmiati ben 1,3 kmq.

Il 54% dei Comuni della Regione provvederà a realizzare il PUG entro il 2019, il restante 45%, invece, entro il 45%. Per la redazione del piano la Regione ha messo a disposizione 1,8 milioni di euro da utilizzare, ad esempio, per assumere consulenti esterni che velocizzino l’adeguamento alla legge.

Nel 2017 il consumo di suolo è stato di 0,67 kmq, di cui l’80% ad uso residenziale e il 20% ad uso produttivo. Nel 2018 il consumo di suolo è stato di 0,97 kmq, un valore leggermente superiore rispetto al 2017 ma in linea con gli andamenti degli anni scorsi. Inoltre, nel 2018 il consumo di suolo ad uso produttivo è cresciuto, fino ad arrivare 62% del totale consumato.

Entro il 2020 partiranno i cantieri per la rigenerazione urbana: 41 interventi vincitori del bando per la cura della città. Ogni intervento è basato su questi principi di base:

  • resilienza ai cambiamenti climatici
  • realizzazione di parchi urbani e spazi per la mobilità sostenibile
  • recupero di immobili dismessi per funzioni pubbliche e collettive
  • riqualificazione degli spazi pubblici e dei centri storici
  • ricucitura con i nodi della mobilità pubblica e con le Stazioni

Nel frattempo è già attiva l’attività di monitoraggio degli interventi che comportano consumo di suolo.
Puoi consultare la banca dati dei PRG e PSC e le aree oggetto del monitoraggio dal portale della DCTA “minERva”.
Oltre al monitoraggio verranno segnalati sulla mappa anche gli interventi di monitoraggio.

Se vuoi dare un’occhiata agli interventi degli altri relatori vai sul sito della Regione.

Per gli aggiornamenti sulla creazione dei PUG Comunali e degli interventi di rigenerazione urbana che stanno per essere avviati iscriviti alla newsletter.

Per informazioni su Certificazione Energetica, Relazione Tecnica Integrata, Pratiche edilizie e ristrutturazioni contattaci come più preferisci: chat del sito, email, telefono, o modulo in basso.

* Campi obbligatori

Consenso per il trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”)
(Privacy):

CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica
CERTO edilizia energetica è la divisione di Gruppo EDEN dedicata ai servizi rivolti ai privati, dalla certificazione energetica alle pratiche edilizie e catastali.

Comments are closed.

Scarica la guida: Andare a rogito senza pensieri
Iscriviti alla newsletter per scaricare la guida e rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo dell'edilizia.
Rispettiamo la tua privacy: leggi la Policy